I mesi seguenti

La prima sera successiva

Me ne stavo coricato, erano circa le 11, e nel mentre ripensavo alla mia vicenda e a chi avrei potuto confidarla, una grande luce invase la stanza provenendo dalla finestra. Io allargai le braccia dicendo:

  • Signore, è troppo per me in così poco tempo!

Appena pronunciate queste parole la luce si ritirò.

Dopo questi fatti la mia vita cambiò. Ricominciai a frequentare la Chiesa e visitai un po' tutte le chiese di Bolzano e dintorni, soprattutto la chiesa del S. Cuore in via della Roggia.

In quest'ultima divenni assiduo frequentatore della adorazione eucaristica che si teneva tutte le sere dalle 21 alle 22.

L'ultimo venerdì del mese di gennaio 1977 alle ore 21, mentre pregavo nella chiesa del Sacro Cuore, i miei capelli iniziarono a spostarsi mentre dalla fronte partivano dei rivoli di sangue che scendevano e immobilizzavano il mio capo.

Rimasi fermo in quella posizione in uno stato meraviglioso, penso si trattasse di un'estasi vera e propria. Chiusi gli occhi e mi apparve una nuvola bianca nella quale iniziò a delinearsi un volto umano che mai visto prima in altre immagini.

Prima si formarono i capelli, poi la fronte insanguinata, gli occhi (chiusi), il naso, la bocca e tutto il resto del viso. Impressionante il fatto che se chiudevo gli occhi lo vedevo ugualmente. Era una visione meravigliosa e io gridai:

  • Parlami Signore, parlami, non andare via!

Ma si riformò la nuvola bianca e la visione disparve. Mi guardai attorno temendo che tutte le persone presenti fossero rivolte verso di me dal momento che avevo gridato forte, ma ognuno se ne stava assorto come se non avesse udito nulla.

Una settimana dopo, sempre durante l'adorazione serale, notai una signora che stava leggendo un foglio di preghiere con sopra riportata una bella immagine di Gesù.



  • Le chiesi di mostrarmelo e con grande emozione riconobbi in quell' immagine il Volto visto in visione. Esclamai che l' avevo visto ed ella spiegò trattarsi del Santo Volto dato a S. Veronica il cui originale si trova a Roma.

continua...