Intanto...

  • Questo monte è scelto da Dio, qui avverranno cose di cui tutto il mondo si meraviglierà. In alto sorgerà il "Seminario", con a lato una chiesetta nella quale dovrà essere posto un quadro ed una statua della Vergine. Il quadro lo dovrà portare personalmente il Papa, sarà lui ad inaugurare il Seminario e collocare l' immagine della Vergine.
  • Dovrà salire il monte a dorso di un asinello palestinese. Da questo momento l' immagine diverrà miracolosa, su quel monte si salirà in preghiera adorante, avverranno dei miracoli. Tante persone quante sono le foglie degli alberi della montagna, vi saliranno lodando Dio; nessuno avrà fame o sete. 

Intanto il cerchio intorno alla testa mi cingeva forte, mi passai la mano destra sulla fronte e con grande sorpresa sentii infine la tensione allentarsi e i timpani pulsare forte, mi toccai anche lì e anche i battiti rallentarono.

Devo spiegare che in quei giorni, guardandomi al mattino allo specchio, vedevo misteriose macchie rosse di sangue intorno e in centro alla fronte: tentavo di pulirle via ma non ci riuscivo, erano come indelebili.

Preoccupato per il mio aspetto (come potevo presentarmi ai clienti in quelle condizioni?, avevo chiamato la madre e la sorella perché vedessero e si rendessero conto. Esse videro e rimasero commosse e turbate. Non sapendo cosa fare, visto che non potevo nascondere tali segni, affidandomi infine alla Provvidenza ero partito ugualmente per il consueto giro di lavoro. Con mia grande sorpresa nessun cliente fece osservazioni o notò alcunché di strano; evidentemente il buon Dio celava ai loro occhi tali segni permettendomi così di continuare una vita normale.

Si fa per dire perché in effetti la mia attenzione era divisa fra la ricezione degli ordini dei vari surgelati, e la mia meravigliosa esperienza interiore che continuava ininterrotta. E così sarebbe continuata per ben dieci giorni e dieci notti, senza sentire stanchezza alcuna ma anzi desiderando che non avesse mai fine.


La Voce la sentivo sempre venire come da dietro la spalla destra. Parlarono ancora e mi dissero:


  • Racconta anche alle altre suore quando torni da loro.


Obiettai che non potevo soffermarmi tanto, e che dovevo continuare il lavoro.


  • Non ti preoccupare, il lavoro te lo facciamo noi; dì alla superiora che deve essere contenta e che abbiamo pensato anche a lei; dille che avrà il Papa ospite nel suo collegio per due notti.


Iniziai allora a raccontare che da Dio era stato scelto un monte dal quale sarebbe partita la salvezza del mondo; sopra questo monte sarebbe sorto un Seminario di "Istruzione del Vangelo" dal quale sarebbero partiti uomini e donne di tutte le nazioni per divulgare la parola di Dio.


Arrivato a questo punto spiegai però che si trattava di un sogno, ma avevo appena finito di fare questa affermazione che una Voce forte e con autorità mi risuonò interiormente dicendo:


  • Questo monte lo vedrai anche di giorno e alla luce del sole, e anche i segni per comprendere!


Questa voce così forte mi impressionò; penso che l'Onnipotente abbia voluto precisare la cosa con un suo intervento.